Visita Sanremo

Visita Sanremo

CENTRO STORICO E LA SUA PIGNA

Il centro storico di Sanremo è testimone visivo dell’antica storia della città, fondata in epoca romana, la Villa Matuzia, poi sviluppatasi in epoca Medievale nella sua caratteristica forma di Pigna come il frutto (nome derivato appunto dalla sua somiglianza una pigna) fino ad arrivare tra l’ottocento e il Novecento ad una Ville de Saison, ovvero una città con un clima piuttosto mite e dolce adatto allo svernare dei ricchi borghesi dell’epoca.
Dalla fine Ottocento la sua storia e urbanistica si è ampliata, vedendo così sorgere le strutture in stile belle Epoque, della quale il Grand Hotel & Des Anglais ne fa parte, diventando meta turistica del Grand tour e ospitando tantissimi personaggi Storici di spicco ed artisti come Winston Churchil, Gabriele D'annunzio, Guglielmo Marconi, Alfred Nobel. 

Consigli di Visita 

Concedetevi una passeggiata nell’antica Pigna, il cuore della città vecchia, in un percorso a ritroso nel tempo per esplorare l’antico borgo fortificato medievale tutt’ora abitato e raggiungibile attraverso diverse porte. La più famosa e caratteristica è la Porta di Santo Stefano, accessibile da Via Cavour; essa fungeva da ingresso fortificato e le case costituivano esse stesse la fortificazione della cittadella, presa spesso di mira dalle incursioni dei Pirati Barbareschi. Il centro abitato si abbarbica alla collina in cerchi concentrici, passaggi coperti, archi, cortiletti, fontane e scalinate per raggiungere in cima il santuario della Madonna della Costa, un prezioso scrigno monumentale che domina la città.

In pieno centro storico, visita la Cattedrale di San Siro in stile romanico, che conserva al suo interno uno splendido originale mosaico, riprodotto sulla facciata principale. La chiesa è stata ristrutturata più volte inseguito a vari bombardamenti, cambiando così aspetto architettonico. Caratteristiche le viuzze in ciottolato la circondano, ricche di botteghe artigianali e localini e proprio da una di esse si sopraggiunge al Mercato Annonario con la sua antica Torre Saracena.

SHOPPING: 

- VIA MATTEOTTI: A 5 minuti a piedi dall'Hotel, Via Matteotti, via pedonale nel cuore del centro, presenta boutiques griffate, negozzietti artigianali di vestiario, borse, profumi e gioielli ma anche molti locali dove gustare la tipica Sardenaria oppure fare un aperitivo in compagnia.
Percorri tutta la via prestando attenzione alle placche di bronzo poste in centro alla strada, che indicano i vincitori di ogni Festival di Sanremo, scatta una foto con il mitico Mike Bongiorno, odora i ricercati profumi della Riviera dei Fiori prodotti dall'azienda Daphne e fai un aperitivo nei bar della Movida di Piazza Bresca, sotto i caratteristici aranci selvatici.

- MERCATO: Per lo shopping alternativo, segnaliamo con forte interesse turistico, il Mercato Annonario di Sanremo: Frutta, verdura e pesce e prodotti tipici liguri, aperto tutti i giorni dal Lunedì al Sabato al mattino, mentre il Martedì e Sabato si possono trovare vestiti, borse, scarpe e articoli per la casa, nella piazza della Torre Saracena.

- THE MALL: Per gli amanti dell'Alta moda, consigliamo The Mall, il Luxury Outlet, a pochi km dal centro città dei Fiori, dove attraerso un'esperienza di moda ed eleganza di trovano i marchi più esclusivi della moda. 

IL CASINO: 

Da Corso Matteotti proseguendo verso Ovest si arriva allo splendido Casinò Municipale di Sanremo, uno splendido edificio in stile Liberty costruito nel 1905, conserva il suo splendore; al suo interno il Teatro del Casinò, la Sala Slot machines e la Sala dei Tavoli da Gioco. Ottimo punto di partenza per una esotica passeggiata su Corso Imperatrice, all'ombra delle sue altissime Palme, consegnate alla Città di Sanremo come regalo della Zarina Alexandrovna. Il regale lungomare è riccamente abbellito da pavimentazione di marmo bianco rosso e nero e da esso si gode di uno splendido panorama marittimo. Proseguendo quasi fino al Grand Hotel & Des Anglais si arriva alla Statua della Primavera, opera della scultore Vincenzo Pasquali e simbolo della Città.

PASSEGGIATE NEL VERDE: 
La città possiede un grosso patrimonio urbanistico e botanico, da assaporare durante il vostro piacevole soggiorno.

La famosa Passeggiata del Corso dell’Imperatrice, vanta di molte varietà di palme tropicali date in regalo alla città di Sanremo dalla Zarina Maria Alexandrovna.

VILLA ORMOND, situato a 2 km circa dal Des Anglais, ospita un meraviglioso giardino ricco di piante esotiche e rare : Villa di proprietà della ricca famiglia del Dottor Ormond, comprendeva anche i giardini sottostanti agli attuali, arrivando fino al mare dunque. La villa, di stile classico che oggi ospita mostre floreali e manifestazioni turistiche ed i suoi giardini, furono acquistati dal Comune negli anni '30 che li risistemò donando una luce nuova.
I giardini sono divisi a stanze con presenza di elementi vegetali di svariata provenienza ( il giardino all'italiana, la zona dei ficus, il palmeto, i cedri, e piante grasse.


CINEMA E TEATRI

Pioniera nella presenza di sale cinematografiche, propone stagioni teatrali di grande profilo, con prime visioni internazionali e per non dimenticare il Teatro Ariston che ospita ogni anno la rinomata festa della canzone italiana, il Festival di Sanremo.

MUSEI E MOSTRE: 

-MUSEO CIVICO: Il monumentale edificio seicentesco di Palazzo Nota, un tempo luogo di residenza del commissario genovese e antica sede comunale, è stato interamente recuperato dopo un lungo lavoro di restauro che ha riportato alla luce, in tutta la loro bellezza, le ampie sale decorate con stucchi ed affreschi di epoca settecentesca.

- SANTA TECLA: è un interessante esempio di fortificazione militare del settecento ligure. Deve il suo attuale nome al fatto che nella posa della prima pietra fu posta una reliquia di Santa Tecla, ma il suo nome originario era di Fortezza San Giorgio. Il Forte fu edificato sulla base di una pianta triangolare, con un bastione verso il mare e un'opera a corno verso la città formata da due mezzi bastioni, separati da una lunga cortina su cui erano posti numerosi pezzi di artiglieria a minacciare la città. All'interno, al piano terra, vi era la cappella al centro del cortile, i magazzini, la cisterna e l'appartamento del comandante; al primo piano gli alloggi per i soldati e gli addetti, con la polveriera nell'antica torre cinquecentesca che era stata inglobata nel forte; al secondo piano gli alloggi per i bombardieri e gli artiglieri, i comandanti, la fanteria e il magazzino. La fortezza venne innalzata in soli undici mesi di lavori che si conclusero il 12 marzo del 1756.
Prenota ora